fbpx

IL LIBRO

TRE ANNI DI RIGOROSE RICERCHE

Questo libro è il risultato di un lavoro di ricerca durato più di tre anni e mezzo, condotto grazie all’aiuto di venti specialisti.

 

La questione che tratta è unica: esiste un dio creatore? L’approccio che utilizza è unico: la razionalità. Il suo obiettivo è unico: dare al lettore gli elementi necessari per riflettere su questa questione, che oggi si pone in termini completamente nuovi.

 

Il nostro desiderio è che, al termine di questa lettura, il lettore possa avere in mano tutti gli elementi per decidere in cosa credere, in tutta libertà e in modo consapevole.

 

In questo libro militiamo solo per la ricerca razionale della verità. Forniamo fatti, nient’altro che fatti. Questo lavoro porta a conclusioni che contribuiranno, speriamo, all’apertura di un dibattito essenziale.

LA SCIENZA, NUOVA ALLEATA DI DIO?

Da sempre appassionati dalla contrapposizione fra la scienza e la questione dell’esistenza di Dio, a lungo abbiamo cercato il libro che avremmo amato leggere su questo tema, senza trovarlo. È questa la ragione per cui ci siamo lanciati nella scrittura di questa opera. La realizzazione ha richiesto un lavoro significativo. È frutto di più di tre anni di studio, di ricerca, di incontri e di scambi con numerosi specialisti e scienziati.

Abbiamo condotto questo lavoro come uno studio rigoroso e abbiamo sempre prestato attenzione ad attenerci ai fatti più indiscutibili. La nostra preoccupazione è stata di navigare sulla rotta della razionalità, evitando gli scogli pericolosi della nostra epoca. Da un lato quello dei creazionisti, che negano le scoperte moderne e preferiscono credenze infondate; dall’altro, quello dei materialisti, che si rifiutano di ammettere le evidenti conseguenze che derivano dalle scoperte scientifiche più recenti.

In questa epoca di intenso fermento, numerose scoperte hanno in effetti fatto vacillare alcune delle vecchie certezze ancorate nelle nostre menti dall’inizio del XX secolo.

Fino a poco tempo fa, credere in Dio sembrava incompatibile con la scienza. Oggi, inaspettatamente, la scienza sembra essere diventata l’alleata di Dio avendo sostituito il materialismo, nient’altro che una credenza come un’altra, che vacilla giorno dopo giorno.

Vi invitiamo a seguirci in questa avventura.

Questa opera è stata scritta con un linguaggio accessibile, senza per questo sacrificarne la fondatezza, e può quindi essere letta da tutti. In più, è composta da capitoli indipendenti che il lettore può affrontare liberamente, seguendo le sue preferenze.

Abbiamo fatto del nostro meglio per rendere accessibile la storia che a noi sembra l’alba di una rivoluzione. Lasciamo il resto a voi.

LA PREFAZIONE DI UN PREMIO NOBEL

«Estratti dalla prefazione di Robert W. Wilson, premio Nobel per la fisica nel 1978 che nel 1964, assieme a Arno Penzias, ha scoperto la radiazione cosmica di fondo, vera eco del Big Bang. Questa scoperta ha permesso di provare che il nostro Universo ha avuto un inizio.

Questo libro è un’ottima presentazione dello sviluppo della teoria del Big Bang e del suo impatto sulle nostre credenze e sulla nostra rappresentazione del mondo. Dopo aver letto i vari capitoli dedicati alla cosmologia, credo che quest’opera offra una prospettiva particolarmente interessante sulla scienza, sulla cosmologia e sulle loro implicazioni filosofiche o religiose.

Secondo gli autori, Michel-Yves Bolloré e Olivier Bonnassies, entrambi ingegneri, all’origine dell’Universo potrebbe esserci uno spirito superiore; per quanto questa tesi generale non costituisca per me una spiegazione sufficiente, ne accetto la coerenza. Anche se la mia attività di cosmologo si limita a un’interpretazione strettamente scientifica, capisco che la teoria del Big Bang può suscitare una spiegazione metafisica. Nell’ipotesi dell’Universo stazionario sostenuta da Fred Hoyle, mio professore di cosmologia al CalTech, l’Universo è eterno e non si pone la questione della sua creazione. Ma se, al contrario, come suggerisce la teoria del Big Bang, l’Universo ha avuto un inizio, allora non possiamo evitare la questione della creazione. (…)

Basandosi sulle conoscenze scientifiche attuali, questo libro esplora l’idea di uno spirito o di un Dio creatore, idea presente in numerose religioni. Sicuramente, se siete religiosi secondo la tradizione giudaico-cristiana, nessuna teoria scientifica mi sembra in grado di corrispondere meglio a quanto descritto dalla Genesi di quella del Big Bang e dell’origine dell’Universo.

In un certo senso, però, questo ragionamento non fa che spostare ancora una volta la questione dell’origine ultima. Com’è comparso questo spirito o Dio? E quali sono le sue caratteristiche?

A volte, quando alzo gli occhi e guardo le migliaia di stelle che brillano nella notte, penso a tutte le persone che, come me, hanno alzato gli occhi al cielo chiedendosi come tutto questo abbia avuto inizio. Di sicuro non conosco la soluzione a questo dilemma. Ma forse alcuni lettori avranno

la possibilità di trovare l’inizio di una risposta in questo libro».

Robert W. Wilson

Università di Harvard, 28 luglio 2021

LA PREFAZIONE ALL’EDIZIONE ITALIANA DI ANTONINO ZICHICHI

«Da scienziato credente […] è mia profonda convinzione che sia compito nostro cercare nella natura e nell’universo, come fece Galileo Galilei, padre della scienza moderna, le impronte di Dio.»
Dalla prefazione di Antonino Zichichi

I PRIMI COMMENTI SUL LIBRO

Personalità internazionali di diverso orientamento parlano del libro

prossimi eventi

Cocktail party – Milano (su invito)

  Cocktail party – Milano (su invito)   Cocktail party dedicato alla pubblicazione in Italia del bestseller internazionale DIO LA SCIENZA LE PROVE 28 febbraio 2024 – ore 19.00 TERRAZZA MARTINI Piazza Armando Diaz, 7 – Milano (accesso su invito)

Leggi Tutto »

Per informazioni, richieste e proposte stampa contattare:

Beatrice Merlo (Ufficio stampa Edizioni Sonda)

ufficio.stampa@sonda.it

02 29411863 

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio