Edizioni Sonda

I nostri uffici resteranno chiusi dal 24/12/21 al 5/01/22. Gli ordini effettuati durante questo periodo verranno evasi e spediti dopo il 7/01

Il comunismo raccontato a un bambino

(e non solo)
Isbn: 978 88 7224 002 1
Pagine: 128
Anno pubblicazione: 2018
Collana:
Formato: 13×21 cm
Rilegatura: Brossura

15,00

Tutti abbiamo sotto gli occhi i frutti avvelenati del capitalismo selvaggio, però non tutti siamo convinti che il comunismo sia la soluzione. Ma che cos’è davvero questa filosofia e modello della società?
L’autrice di questo saggio ricco di humour lo spiega adottando una prospettiva assolutamente originale, come se lo stesse raccontando a un bambino. Tra principesse gelose, bifolchi spodestati, padroni malvagi, lavoratori sfruttati, fabbriche parlanti e un pizzico di magia, il comunismo diventa una favola reale. E il lieto fine? Solo noi possiamo scriverlo.

A cinquant’anni dal ’68, il libro per tutti quelli che vogliono (ancora) cambiare il mondo e che ha fatto innamorare gli americani, in pieno trumpismo.

Curiosità

«Uso volutamente un “linguaggio per bambini” perché è il più diretto e comprensibile, ma non significa che il mio sia un libro per ragazzi: si rivolge a tutti coloro che sognano ancora di cambiare il mondo, e vogliono spiegarlo a sé stessi e ai loro figli».
Bini Adamczak, intervistata dal giornalista Jacob Blumenfeld su «Viewpoint Magazine»

 

Autorə

Nata nel 1979, è un’autrice impegnata in politica e sulle questioni di genere. Ex membro del Gruppe Sinistra! di Francoforte, e membro attuale del jour fixe initiative berlin, tiene conferenze in tutto il mondo, pubblica articoli sul magazine «arranca!» e scrive saggi politici e sociali. Vive a Berlino, e sta lavorando a un nuovo libro, incentrato sulla teoria della rivoluzione relazionale, della politica della solidarietà e di un comunismo queer-femminista.   

Scelti da noi per te

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio