Edizioni Sonda

Qualcuno lo chiama benessere

Contro i falsi miti della felicità animale
Isbn: 978 88 7224 042 7
Pagine: 216
Anno pubblicazione: 2019
Collana:
Formato: 16 x 23,5
Rilegatura: Brossura
Traduzione:

18,00

Sempre più spesso sentiamo parlare di «benessere animale», ma cosa significa davvero? Niente, perché è un’espressione sterile, buona solo per le campagne marketing di chi sfrutta gli animali, dalle aziende alimentari agli zoo, passando per la ricerca scientifica.
Qualcuno lo chiama benessere ci mostra come sviluppare un nuovo rapporto con gli animali, fondato sul rispetto dei loro bisogni e della loro natura, per transitare dall’Antropocene alla rivoluzionaria età del Compassiocene.

Ecco invece le 5 libertà alla base del vero benessere animale che vengono presentate dagli autori, dosando informazioni scientifiche e testimonianze personali toccanti.

1. Libertà dalla fame e dalla sete, attraverso l’accesso diretto all’acqua e a un’alimentazione sana ed energetica.
2.  La libertà da condizioni di disagio, allestendo un ambiente appropriato.
3.  La libertà dal dolore, dalle ferite e dalle malattie, attraverso la prevenzione, oppure una tempestiva diagnosi e la cura.
4. La libertà di comportarsi secondo natura, garantendo sufficiente spazio, mezzi adeguati e permettendo a ciascun animale di godere della compagnia dei membri della propria specie.
5. La libertà dalla paura e dallo stress, garantendo condizioni e trattamenti che non provochino sofferenza psicologica.

Autorə

Professore emerito di Ecologia e biologia evoluzionistica presso la University of Colorado, a Boulder, è membro della Animal Behavior Society. Autore prolifico, ha pubblicato oltre mille saggi e 30 libri. I suoi lavori compaiono regolarmente sulle principali riviste scientifiche e naturalistiche internazionali, come «Time Magazine», «Life Magazine», «The New York Times» e «New Scientist», ed è spesso ospite dei canali televisivi BBC, Fox e National Geographic.  

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio