Edizioni Sonda

Valdesi d’Italia

Guida ai migliori difetti e alle peggiori virtù
Isbn: 978 88 7106 795 7
Pagine: 144
Anno pubblicazione: 2008,2015
Formato: cm 13 x 21, con alette
Rilegatura: Brossura

12,00

Altri formati disponibili:

I valdesi non sono un’etnia particolare, non parlano una lingua differente da quella delle popolazioni delle valli limitrofe o dai vicini di casa, non sono capaci di costruire case di legno belle come quelle dei Walser. La loro vera originalità consiste nell’essere una minoranza religiosa o, per dirla con le loro parole, un «popolo-chiesa».

Nonostante molti libri si sforzino di raccontarne la storia, gli usi e le tradizioni, la nebbia aleggia sulla conoscenza di questa popolazione. Sono in molti a credere che i valdesi vivano relegati nelle valli del Piemonte occidentale e a Torino.
Questa guida è la prima a fotografare la loro situazione in Italia: nel belpaese infatti sono solo poche migliaia, forse non superano le ventimila unità. Eppure, il peso percentuale dei valdesi sulla popolazione nazionale sfugge alle leggi della statistica: oltre che nelle due vallate alpine del Pinerolese, sono dappertutto, da Trieste a Palermo, ed esistono comunità vivaci in Toscana, nel Lazio, in Sicilia e in Puglia.

Autorə

Ideatore e curatore del sito web di satira teologica «Il Peccato» (www.peccato.org), è coautore e interprete dello spettacolo teatrale Non c’è più religione, viaggio comico sulle strade della fede. Ha collaborato per circa dieci anni alla rubrica televisiva Protestantesimo in onda su Rai 2 e realizzato la creatività delle campagne otto per mille della Chiesa valdese. È stato il primo, e secondo alcuni l’ultimo, quindi l’unico, presidente di un Concistoro valdese ad accogliere un papa nella propria Chiesa. Attualmente vive schizofrenicamente tra Torino e Angrogna nel tentativo di occuparsi di Information and Communication Technologies e di turismo ecocompatibile sulle montagne dei valdesi.

Dellə stessə autorə
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio